giovedì 31 luglio 2008

Grande manifestazione di Assisi per il Tibet (8 agosto 2008)

Ass pic
Diritti umani e valori olimpici:
strumenti di pace per le nazioni del mondo e per il Tibet.

Il programma prevede un seminario (ore 11), danze e spettacoli di monaci tibetani (ore 13) e, infine, il suono della "Campana delle Laudi" alle ore 14, in concomitanza con l'inizio ufficiale dei Giochi Olimpici di Pechino.

Promotori:
Partito Radicale Nonviolento (www.radicalparty.org)
Comune di Assisi
ANCI (Ass.ne Nazionale Comuni Italiani)

Nota di Tommaso Ciacca sull'iniziativa

Tutto è partito da un idea del radicale Francesco Pullia. Una manifestazione ad Assisi nel giorno della inaugurazione dei giochi olimpici di Pechino perchè i diritti umani dei tibetani e dei cinesi non siano dimenticati a seguito della valanga mediatica che si riverserà sugli schermi di tutto il mondo a partire dall'8 Agosto.

8 agosto ad Assisi per il Tibet: Dichiarazioni di Pellegrino a La Nazione

I Radicali cercano il pacifismo bipartisan - Il primo a rispondere è stato Ricci
Da La Nazione del 31 luglio 2008
di Marta Gara

C'era anche una rappresentanza dei Radicali, ieri mattina, alla presentazione in piazza della Repubblica della bandiera dei "Diritti umani" da parte della Tavola della pace di Flavio Lotti. Il Partito radicale, infatti, ha organizzato, per l'8 agosto, giorno di apertura delle Olimpiadi, una manifestazione nazionale a Assisi per la tutela dei diritti umani, con un occhio particolare al loro rispetto in Tibet.

mercoledì 30 luglio 2008

Tibet: 1° agosto riunione di Radicaliperugia.org ore 21 alla Terrazza di Piazza Matteotti

Cari amici, simpatizzanti, iscritti, tutti,
le iniziative radicali non conoscono soste, neppure in occasione delle ferie estive!
Di seguito invio il programma e ancora più sotto il volantino relativo alla giornata dell'otto agosto. C'è bisogno della vostra presenza e del vostro aiuto.
Pierfrancesco Pellegrino segretario Radicaliperugia.org - Associazione G.Nuvoli

Per fare il punto della situazione, fare volantinaggio, dividerci i volantini da distribuire autonomamente nei giorni seguenti, ci troveremo tutti
venerdì 1° Agosto alle ore 21,00 presso al terrazza di Piazza Matteotti a Perugia.
Il volantinaggio inizierà già alle 18,30 a partire da Piazza della Repubblica (davanti al cinema pavone). Chi, di voi, fosse libero e volesse iniziare alle 18,30 è pregato di farmelo sapere anche con un sms al n. 3925258556 oppure al n. 3473179529.
Vi aspetto.

Pierfrancesco Pellegrino - Radicaliperugia.org - Associazione G.Nuvoli


Assisi, 8 agosto 2008: Da Assisi al mondo, un messaggio di pace e di nonviolenza

In concomitanza con l'inaugurazione dei Giochi Olimpici di Pechino, daremo vita ad un'intensa giornata indetta dal Partito Radicale Nonviolento, Transnazionale e Transpartito e dal Comune di Assisi, con l'ANCI Umbria e molte significative adesioni tibetane, buddhiste, degli enti locali e delle associazioni.

Il programma:

ore 11 - Sala della Conciliazione - Seminario sui diritti civili e sulla libertà di religione (prevista la partecipazione del Presidente del Parlamento tibetano in esilio Karma Chophel, di Marco Pannella ed Emma Bonino);

ore 13 - Piazza del Comune - "Per un Tibet libero": interventi dal palco e musiche tibetane,

ore 14 - Torre del Popolo - Suono della Campana delle Laudi (Pechino, inizio dei Giochi Olimpici)

Ecco il volantino

http://www.radicalparty.org/pub/manifesto_tibet_a5.zip

domenica 20 luglio 2008

mercoledì 16 luglio 2008

Il papà: “Quello che farò lo sapete già”

Da "Il riformista", di Alessandro Calvi

«Quello che ho deciso di fare lo sapete già», ma sui tempi «dobbiamo ancora decidere». Beppino Englaro ieri ha incontrato i propri legali. Con loro ha studiato la sentenza della Corte di Appello civile di Milano che ha autorizzato la sospensione della nutrizione e della idratazione per la figlia, Eluana, da 16 anni in stato di coma vegetativo permanente in seguito a un incidente stradale. Eluana, dunque, potrà morire. Dove e quando, però, evidentemente è ancora presto per dirlo. Sul come, invece, il discorso è diverso.

Eutanasia, lasciare le cose come stanno? Ma la legge prevede 15 anni di carcere

Da "Il riformista", di Marco Cappato

Caro direttore, quindici anni di carcere. Ecco la prima cosa che hanno in comune le storie che girano intorno alla parola «eutanasia», se con questa intendiamo non un concetto giuridico (che infatti non è mai menzionato dal nostro ordinamento), ma la scelta di una «buona morte». I quindici anni di carcere per omicidio del consenziente sono la minaccia che pende su tutti coloro - medici, familiari, amici, nemici che "aiutano" quelle persone. La seconda cosa che hanno in comune quelle storie sono le scelte, drammatiche, che investono sempre più le fasi finali (sempre più lunghe della vita), indipendentemente dalla «tecnica» necessaria per realizzarle.

Paolo Sollier, grande centrocampista del Perugia, intervistato da Radio Radicale, su Perugia, sul mondo del calcio, la politica

Il grande Paolo Sollier, "il calciatore - operaio" del Perugia dei miracoli degli anni '70 è stato intervistato da Lanfranco Palazzolo di Radio Radicale sul suo recente libro Spogliatoio scritto insieme a Paolo La Bua (Kaos editore).
Durante l'intervista, Sollier si sofferma sulla Perugia della politica dei gruppi della nuova sinistra, sul suo rapporto con la città, sul Partito Radicale, sui cambiamenti nel mondo del calcio, sul doping.
Un'intervista piena di suggestione con continui richiami al precedente libro di Sollier, Calci sputi e colpi di testa (Gammalibri), che è stato un successo editoriale.
Per riascoltare l'intervista clicca qui.

sabato 12 luglio 2008

Ricercopoli è anche umbra

RicercopoliRic 1Ric 2
ric-4a.jpgric-4bb.jpg
E' appena cominciata l'inchiesta lanciata dall'associazione Luca Coscioni sulle truffe e gli sprechi connessi all'utilizzo dei fondi destinati alla ricerca. Anche l'Umbria non fa eccezione alla regola dello sperpero all'italiana di quei già insufficienti finanziamenti dedicati alla ricerca.
Cliccandoci sopra potrete leggere gli articoli apparsi su Corriere dell'Umbria e Messaggero il 21 e 22 giugno su un caso di palese manomissione di risultati di laboratorio in cui potrete leggere tutti i particolari.
Da garantisti - va da sé - non ci sentiamo di condannare l'inquisito in prima persona - per questo esistono i tribunali - ma non possiamo nemmeno rinunciare alla denuncia delle lacune del sistema.

venerdì 11 luglio 2008

Ciacca: commento alla sentenza sul caso di Eluana Englaro

Da l'Unione sarda.it

Tommaso Ciacca

Il racconto dell'anestesista di Nuvoli
Non ci sono rischi di sofferenza per Eluana Englaro in caso di sospensione dell'alimentazione forzata secondo Tommaso Ciacca, anestesista e rianimatore umbro che fa parte della direzione dell'associazione Luca Coscioni. Il medico, che ha seguito la vicenda di Giovanni Nuvoli, definisce "più che giusta" la decisione dei giudici di Milano. "Eluana - dice Ciacca parlando con l'ANSA - è in coma vegetativo permanente ormai da anni e non può provare alcuna sofferenza o psichica. Non è infatti in grado di reagire agli stimoli qualsiasi essi siano".

giovedì 10 luglio 2008

World Tibet Day a Spoleto del 6 luglio: i servizi di Radio Radicale e di Spoletonline.com

Pannella a Spoleto
Qui di seguito il link da Radio Radicale e da spoletonline.com per rivivere una importante giornata per il Tibet, preparatoria del grande evento dell'8 agosto ad Assisi
Da Radio Radicale
clicca qui
Da spoletonline.com
clicca qui

Tibet: l'Anci dell'Umbria aderisce alla manifestazione dell'8 agosto prossimo ad Assisi

Con una lettera iniviata a tutti dal Sindaco di Terni Paolo Raffaelli a tutti i sindaci della Regione Umbria, l'Ancidell'Umbria aderisce alla manifestazione dell'8 agosto prossimo ad Assisi.
Di seguito il testo


    ASSOCIAZIONE DEI COMUNI DELL’UMBRIA





Perugia 7 Luglio 2008 - Ai Sindaci dei Comuni dell’Umbria

Prot. n. 450


8 AGOSTO ASSISI - INIZIATIVA PER L'AUTONOMIA DEL TIBET E LA DEMOCRAZIA IN CINA


Caro Sindaco,

alcuni giorni fa si è svolto un incontro tra il Presidente dell'Anci Umbria Paolo Raffaelli e il Segretario Generale Silvio Ranieri con una delegazione composta dai Radicali Tommaso Ciacca e Andrea Maori e con Gianni Barro di Lettere Riformiste.

lunedì 7 luglio 2008

Il World Tibet Day ieri a Spoleto, Marco Pannella annuncia lo sciopero della fame

testadelcorteopp.jpgallarocca2pp.jpgaltavolopp.jpg
fotodigruppopp.jpggustavopp.jpgallaroccapp.jpg
Nella giornata internazionale del "World Tibet Day", celebrato in tutto il mondo nel giorno del compleanno del Dalai Lama, i radicali si sono dati ieri appuntamento a Spoleto, dove è in corso la 51a edizione del Festival dei due mondi.
Al termine della lunga camminata con le bandiere del Tibet, i partecipanti all'iniziativa hanno tenuto una conferenza durante la quale Marco Pannella ha annunciato uno sciopero della fame per chiedere che l'ex vice primo ministro iracheno Tareq Aziz - braccio destro di Saddam Hussein - non venga condannato a morte.
"Siamo coscienti dei crimini commessi da Tareq Aziz - ha detto Pannella - che è forse anche più colpevole di Saddam Hussein. Nessuno però deve toccare Caino."

domenica 6 luglio 2008

Testimonianza sulla situazione degli omosessuali in Russia

pride
Si è svolto a Mosca, lo scorso 1 giugno, il terzo Gay Pride russo. Sin dalla sua prima edizione, nel 2006, a detta degli stessi organizzatori il Pride è stato e continua ad essere più una Stonewall locale che una festa. La sua organizzazione è segreta, e i leader del movimento GLBT, primo tra tutti Nikolai Alexeyev, sono pedinati dai servizi segreti e giocano un perenne gatto-e-topo con la polizia.

Intervento di Elisabetta Campus per Amnesty International all’incontro del 3 luglio 2008

Putin

Nella Federazione Russa i diritti alla libertà di espressione, riunione ed associazione negli ultimi anni sono stati gradualmente erosi, in flagrante violazione degli obblighi imposti dalla propria costituzione e dalla legislazione internazionale.
Nella Federazione Russa anche la libertà di stampa è pesantemente limitata, i giornalisti subiscono intimidazioni e da quando Putin è al potere sono almeno quindici i giornalisti uccisi.

venerdì 4 luglio 2008

Spoleto, domenica 6 luglio: Pannella partecipa passeggiata e conferenza per il Tibet

pan e dal
Domenica prossima 6 luglio, nel pieno dello svolgimento della cinquantunesima edizione del Festival dei due mondi, nella giornata internazionale del Tibet – World Tibet Day – celebrato in tutto il mondo in coincidenza del compleanno del Dalai Lama, i radicali si danno appuntamento a Spoleto ed invitano tutti a partecipare.

Resoconto dell'incontro di ieri sui diritti umani in Russia

Inc rus 1trio
Risc D’EliaIo e Betta
L'incontro-dibattito "I diritti umani in Russia oggi" si è svolto ieri sera con una buona partecipazione di pubblico al caffè 100dieci di Perugia.
Per riascoltarlo da Radio Radicale clicca qui
La discussione si è aperta con la lettura di una lettera sulla difficile situazione degli omosessuali nel Paese redatta dalla giornalista Sara Bellettato.

giovedì 3 luglio 2008

Intervento per Amnesty International all’incontro del 3 luglio 2008

Nella Federazione Russa i diritti alla libertà di espressione, riunione ed associazione negli ultimi anni sono stati gradualmente erosi, in flagrante violazione degli obblighi imposti dalla propria costituzione e dalla legislazione internazionale.
Nella Federazione Russa anche la libertà di stampa è pesantemente limitata, i giornalisti subiscono intimidazioni e da quando Putin è al potere sono almeno quindici i giornalisti uccisi.
Recentemente, il 21 marzo, sono stai uccisi Gadji Abachilov, direttore dell'emittente radiotelevisiva pubblica del Daghestan e Ilyas Shurpayev, originario del Daghestan, giornalista televisivo dell'emittente Channel One, trovato morto nel suo appartamento di Mosca.
Il caso più noto è quello di Anna Politkovskaja, la coraggiosa giornalista della Novaja Gazeta, uccisa a Mosca il 7 ottobre 2006